Accedi all'area riservata

Iscriviti alla Newsletter

Partecipa!

AMA music

SENZA MUSICA LA VITA SAREBBE UN ERRORE Friedrich Nietzsche

Mercoledì Gennaio 23, 2019
Home  //  Novità

Notizie

Notizie

Bandini-Bagnoli, Il diavolo e l'acqua santaEllade Bandini
Stefano Bagnoli

batterie

Questo duo di batterie nasce dall'incontro di due fra massimi esponenti della batteria rock e jazz italiana, dalla stima reciproca e dalla voglia di suonare insieme abbattendo le classiche distinzioni tra rock e jazz. Il concerto diventa anche un seminario che illustrerà una veloce retrospettiva storica per riuscire a riconoscere la matrice comune dei due principali linguaggi popolari moderni.

Una occasione da non perdere per vedere da vicino due monumenti dello strumento.

L'esibizione è fortemente raccomandata anche agli studenti dello strumento. Una serata da condividere anche con l'intera famiglia, genitori e figli.

* ELLADE BANDINI una cultura totale fatta di musica, vita vissuta e di infiniti concerti... ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo, affrontando ogni genere musicale, con Paolo Conte, Guccini, Capossela, Mina, Celentano, Zucchero, Eros Ramazzotti... STEFANO BAGNOLI, celebre jazzista, farà valere la sua fama di indiscusso maestro delle spazzole, tanto da guadagnarsi il soprannome di "Brush Man".

Tra le sue collaborazioni citiamo Clark Terry, Cedar Walton, Chico Buarque, Chucho Valdes, Bob Mintzer, Tom Harrell, Dado Moroni, Riccardo Fioravanti, Paolo Fresu, "Devil" Quartet, Francesco Cafiso Quartet...

 

 

Venerdì 27 ore 21.00
presso

CIRCOLO ARCI di GORLA MAGGIORE
via Roma 14 . tel 0331618407

SPECIALE JAZZ CAT CLUB DI ASCONA

Stacey Kent - Jazz Cat Club di Ascona

23 Aprile 2012 - Ore 20.30

Teatro del Gatto, Via Muraccio 21, Ascona 


Dal nostro inviato Marco Valugani un speciale Live Report su Stacey Kent > LEGGI

Con una decina di album al suo attivo (di cui due certificati disco d’oro in Francia), una nomination nel 2009 ai Grammy Awards e una media di oltre 250 concerti annui, Stacey Kent è una delle cantanti jazz del momento. “Raconte moi”, il suo ultimo album cantato in francese, è stato distribuito in 38 paesi. Americana trapiantata in Inghilterra con la passione per la lingua francese, Stacey Kent approderà al Jazz Cat con la sua musica ottimista e romantica e il suo nutrito repertorio di standard, fra un concerto all’Olympia di Parigi e un appuntamento al Birdland di New York. Un appuntamento di grande prestigio e assolutamente da non perdere.

Stacey Kent – voce
Jim Tomlinson - sax
Graham Harvey – piano
Jeremy Brown – contrabbasso
Matt Skelton – batteria

 

Info e prenotazioni
Tel +41 91 785 19 51
www.jazzcatclub.ch

Color swing trio // Concerto a  Inveruno

UNO SWING TRASCINANTE!

SABATO 14 APRILE 2012
ore 21.00
CONCERTO MEMORIAL In onore del Dottor Carlo Pettenati
“un medico, un amico, un uomo della nostra comunità”

 

INGRESSO LIBERO

Sala Francesco Virga
Centro Servizi per la Cultura e l’Impresa - Largo Pertini 2, Inveruno

 

Christian Meyer, batteria
Paolo Alderighi, pianoforte
Alfredo Ferrario, clarinetto

16 aprile 2012

THE JAZZ TRAVELLERS

Pietro Tonolosax

Paolo Birropianoforte

Lorenzo Contecontrabbasso

Emanuele Manìscalcobatteria

 

Questa formazione trae la sua forza dalla profonda conoscenza reciproca de per la passione per la più genuina tradizione jazzistica e il repertorio che la rappresenta.

Birro e Tonolo suonano in duo da diversi anni; la loro collaborazione, documentata dal cidì Simbiosi (Splasc(h), 1995) e dal CD Autunno, uscito nel 2001 per Fetichetta Egea. Con Lorenzo Conte Birro ha avuto modo di accompagnare in innumerevoli occasioni molti importanti jazzisti italiani e stranieri; insieme hanno suonato fra l'altro nel CD Spring Jazz Trio (con Elliot Zigmund) e i due cidì realizzati dal gruppo Jazz Breakers, tutti pubblicati da Azzurra Music.

Completa il quartetto Emanuele Maniscalco, musicista di cui lo straordinario talento e originalità trovano espressione sia con il piano sia, come in questo caso, con la batteria. Il repertorio comprende brani originali e la rivisitazione di alcuni standards.

 

Art Blakey Jazz Club -C/o Comunità Giovanile -Vicolo Carpi, 5 - 21052 Busto Arsizio (VA)

 

 

 

Luogo: Milestone, Piacenza

Data: 25 marzo 2012

Relatori:
Stefano Zenni, Riccardo Scivales (10:00/13:00)
Tom Perchard, Claudio Sessa (15:00/18:00)

Riccardo Zegna in concerto: “Monk-a-ning. Riccardo Zegna plays Monk” (18:30)

Inside Monk

Il Piacenza Jazz Fest, come ogni anno, organizza un meeting divulgativo all'interno della kermesse musicale, incentrato sulla figura di un artista fondamentale della storia del jazz.

Thelonious Monk - Piacenza jazz festivalQuesta edizione, ha acceso i riflettori del piccolo palco del Milestone sul mito di Thelonious Monk, il cui contributo stilistico e compositivo all'evoluzione del jazz ha influenzato molti autori e musicisti, in differenti contesti musicali e generazionali. Il convegno ha celebrato, nel trentennale della morte avvenuta il 17.02.1982, il lascito artistico del pianista americano tra intuizioni geniali e legami con la tradizione, con l'intervento di alcuni autorevoli esperti dell'universo monkiano, che ne hanno tratteggiato, da differenti angolazioni, il carattere innovativo.

Le relazioni, integrate da supporti audio/video, hanno permesso ai concetti espressi di prendere forma con esempi esplicativi, attraverso l'ascolto di brani, filmati di repertorio e analisi tecnico-stilistiche.

A Stefano Zenni, musicologo e presidente SidMA, il compito di aprire la giornata, con un intervento mirato a determinare l'influsso di Monk, come compositore oltreché improvvisatore, su musicisti di diversa estrazione e area strumentale, aiutato da alcuni schemi semplificativi; Zenni decodifica il linguaggio jazz per renderlo fruibile anche ai non addetti ai lavori, riuscendo, complice un eloquio fluido e sornione, a catturare l'attenzione del pubblico.

L'oratoria di Riccardo Scivales, musicista e insegnante, risulta a volte frastagliata, anche se la sua analisi riesce a cogliere nel segno, fotografando il legame tra Monk e la tradizione stilistica pre-Bebop (stride in primis), tramite l'ascolto di brani storici del repertorio e il confronto fra originale e rilettura monkiana.

Nel pomeriggio si alternano sul palco Tom Perchard, dell'University of London, residente a Parigi e autore della biografia di Lee Morgan per Odoya Editore, ed il noto giornalista e critico musicale Claudio Sessa, titolare tra l'altro del volume “Le età del Jazz, I Contemporanei” (Il Saggiatore); Perchard affronta la tematica monkiana da una prospettiva trasversale: le controverse osservazioni/riflessioni dei critici francesi dell'epoca sull'approccio anticonvenzionale del pianista del North Carolina, affiancate dall'esposizione di alcuni licks e figure musicali ricorrenti nel suo repertorio.

Sessa attualizza la figura di Monk con gli ascolti di jazz contemporaneo, anche di matrice europea, dove la ricerca e il rinnovamento elaborano una musica dai mille volti, che rigenera quella complessa invenzione creativa tipica dello spirito monkiano, mantenendo vivo il vincolo col passato.

L'immagine di Monk che traspare dal convegno è quella di un musicista eclettico, sovversivo, un modernista radicato nella tradizione e per certi versi metodico, con una feconda eredità in continua riscoperta.

A conclusione della maratona un concerto di Riccardo Zegna in piano solo, nel quale il musicista piemontese presenta l'ultimo album “Monk-a-ning. Riccardo Zegna plays Monk” (Incipit Records, distribuzione Egea) pubblicato nel 2011. Il pianista rilegge alcune composizioni note e meno note dell'artista americano tra cui, Bright Mississippi, 52nd Street Theme, Straight No Chaser, Skippy, Let's Cool One, Children's Song, con l'innesto di un'equilibrata discrezione, che lo contraddistingue, nelle angolari costruzioni monkiane.

 


 

Piacenza Jazz Fest
Nona   Edizione
26 febbraio – 31marzo 2012

AMA Radio: scegli la tua musica

Prossimi appuntamenti

« Gennaio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

 

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi concerti

ERROR_SERVER_RESPONSE_403