Accedi all'area riservata

Iscriviti alla Newsletter

Partecipa!

AMA music

SENZA MUSICA LA VITA SAREBBE UN ERRORE Friedrich Nietzsche

Lunedì Febbraio 18, 2019
Home  //  Live  //  Cantautori  //  Francesco De Gregori // Clubs and Pubs tour 2011 @ Live Music Club di Trezzo d'Adda
Mercoledì, 26 Ottobre 2011 16:43

Francesco De Gregori // Clubs and Pubs tour 2011 @ Live Music Club di Trezzo d'Adda

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Francesco De Gregori // Clubs and Pubs tour 2011 Francesco De Gregori // Clubs and Pubs tour 2011 Sergione Infuso

Qualunque cantautore farebbe carte false per avere nel proprio repertorio un brano come Generale, chiusura perfetta di un concerto, finale d’effetto con pubblico in tripudio. Invece, chi ha effettivamente firmato quel pezzo può permettersi di utilizzarlo, con ritmo più agile e scanzonato, per rompere il ghiaccio: una cordiale stretta di mano ad una nuova platea.


A creare un’atmosfera confidenziale e raffinata al contempo, sul palco assieme a Francesco De Gregori i musicisti che lo affiancano da diversi anni: Stefano Parenti sceglie per l’apertura la risposta calda dei battenti sulle pelli della sua batteria, cui fa eco il suono pastoso del contrabbasso elettrico di Guido Guglielminetti, storico capobanda. Completano il sound la pedal steel guitar di Alessandro Valle, il violino di Elena Cirillo, il pianoforte di Alessandro Arianti e le sei corde di Lucio Bardi e Paolo Giovenchi oltre, ovviamente, a quella imbracciata dal principe.
La successiva Caldo e scuro serve a scaldare le lamelle dell’armonica prima del ritmo travolgente di Pezzi, accentuato dai colpi dell’archetto di Elena Cirillo, e di una versione country molto cadenzata di Non c‘è niente da capire, in cui il cantautore romano sfodera tutta la sua arte canora.

Gambadilegno a Parigi precede Non dirle che non è così, versione italiana If You See Her, Say Hello di Bob Dylan, un omaggio al maestro d’oltreoceano che non resterà un caso isolato nel corso della serata. Ecco quindi fragorosa L’agnello di Dio per attizzare un pubblico subito dopo costretto alla riflessione dai versi toccanti di La storia siamo noi: De Gregori resta al pianoforte su cui ha appena accompagnato Sempre e per sempre, mentre Arianti si dedica alla fisarmonica.

Una blueseggiante Tempo Reale, La casa e Titanic precedono l’ingresso in scena di Cristina Donà, «Una delle migliori voci che abbia mai ascoltato» nella presentazione di De Gregori. Visibilmente (e comprensibilmente) emozionata, la rinomata vocalist di Rho riesce con qualche esitazione ad intonare la seconda strofa di Alice tra gli applausi scoscianti di un pubblico travolto della stessa emozione. Il secondo duetto si articola sul testo di Buonanotte Fiorellino: ispirato nella versione originale dalla musica di Dylan, il brano è ora rimaneggiato e stravolto per un ulteriore omaggio al menestrello di Duluth: impossibile evitare il rimando all’esuberante fanfara di Rainy Day Women # 12 & 35, attacco folgorante di Blonde on Blonde. La Donà, scatenata, brandisce il tamburello, quasi volesse sciogliere la tensione a colpi di cimbali, e il pubblico divertito si lascia trascinare dal ritmo della versione inedita del celeberrimo pezzo.

Cristina Donà resta sul palco per un ultimo duetto raccolto attorno alle sole note di pianoforte de La donna cannone. Ma le sorprese non sono ancora finite: Rimmel è servita su una base raeggae hawayana sostenuta, per la prima strofa, dal solo ukulele di Paolo Giovenchi.

La serie di bis inizia col rientro in scena di Cristina Donà per Bellamore, seguita a ruota da altri successi come Battere e levare e Sotto Le Stelle Del Messico A Trapanàr!, in un crescendo di euforia che sembrerebbe destinata a protrarsi ancora a lungo se non dovesse scontrarsi con le leggi che regolano gli orari dei pubblici esercizi.

Nell’uscire dal club la soddisfazione per lo spettacolo appena visto non annulla un desiderio piuttosto inusuale dopo due ore di concerto: che quella musica ricominci il prima possibile.

 


 

Le altre date del Clubs and Pubs Tour

26/10/2011 – Torino – Hiroshima Mon Amour
28/10/2011 – Firenze – Viper
29/10/2011 – Bologna – Estragon
02–03/11/2011 – Quartu Sant’Elena (CA) – FBI Club
18/11/2011 – Pordenone – Deposito Giordani
20/11/2011 – Rubigen (Svizzera) – Muhle Hunziken
21/11/2011 – Lucerna (Svizzera) – Stadtkeller

Informazioni aggiuntive

  • Artista: Francesco De Gregori
  • Luogo: Live Club Trezzo d'Adda
  • Data: Venerdì, 21 Ottobre 2011
  • Evento: Pubs and Clubs Tour 2011
Letto 2174 volte Ultima modifica il Giovedì, 07 Febbraio 2013 16:31
Martina Bernareggi

Durante gli anni dell'università inizia a lavorare presso una testata locale continuando l'attività giornalistica in ambito musicale e  sportivo come freelance.
Iscritta all'ordine dal 2007 crea il progetto AMA music per dar voce alle realtà locali o parlare dei grandi nomi con il gusto e l'approfondimento che difficilmente si trovano nel web.

Video

L'agnello di Dio - Francesco De Gregori @ Live Club di Trezzo d'Adda AMA music

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

AMA Radio: scegli la tua musica

Prossimi appuntamenti

« Febbraio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28      

 

Ultime notizie

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi concerti

ERROR_SERVER_RESPONSE_403